Job Location

Si possono diagnosticare o evitare le allergie a farmaci?

La diagnosi può essere effettuata su base clinica o con esami di laboratorio. E’ importante stabilire una stretta correlazione tra l’insorgenza della manifestazione clinica (orticaria, rush, edema della glottide, shock anafilattico) e l’assunzione del farmaco. In genere le manifestazioni cliniche avvengono dopo pochi minuti, se il farmaco è stato introdotto per via venosa o intramuscolare o dopo alcune ore o giorni, se assunto per via orale. A volte non si tratta di reazioni allergiche, ma di intolleranza od eccessivo dosaggio del farmaco oppure di errata assunzione in combinazione con altri farmaci od alcuni alimenti. Si può effettuare per alcuni farmaci la ricerca in laboratorio degli anticorpi specifici (es. antipenicillina anticefalosporine etc.), oppure in particolari casi il prick test con il farmaco o l’assunzione a dosi scalari del farmaco. In alternativa l’allergologo può consigliare farmaci alternativi con efficacia simile a quella dei farmaci che hanno causato l’allergia.