Progetto Pronti all’Azione

Prima dell’azione

Grazie al sesso protetto e ai preservativi, gli uomini gay e bisessuali possono godersi una vita sessuale serena. Praticare sesso protetto ha permesso a milioni di persone in tutto il mondo di evitare di contagiarsi o di trasmettere l’HIV. Ciò dovuto ovviamente all’utilizzo del preservativo.

Tuttavia a volte succede che si decida di non utilizzarlo per vari motivi, pensando che quello che stiamo facendo non è tanto pericoloso. È in queste situazioni che l’HIV agisce – come succede a oltre 3.500 persone che , in Italia, ogni anno, scoprono di essere sieropositivi.

Benché il sesso non possa mai essere completamente sicuro, tu puoi decidere con quale livello di rischio ti senti a tuo agio. Quest’opuscolo fornisce dati concreti riguardanti cosa rende il sesso più o meno sicuro.

Non ti scordare: anche se ci sono situazioni meno a rischio, ciò non significa che non possa succedere. Quindi, più incorri in situazioni più o meno rischiose, maggiori sono le probabilità di essere infettati. Molte delle attività descritte in questo libretto e ritenute come “meno pericolose” sono in realtà abbastanza rischiose se praticate spesso.

Ricorda che il preservativo è l’unico metodo efficace per proteggersi dall’infezione da HIV.
VEDI BROCHURE COMPLETA DEL PROGETTO

CONTATTI UTILI

Anlaids

Sezione Laziale
06 4746031
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 17.00

Istituto Superiore di Sanità

Telefono Verde AIDS e IST
800 861 061
dal lunedì al venerdì dalle 13.00 alle 18.00

Anlaids

Telefono Verde
800 589 088
lunedì e giovedì dalle 16.00 alle 20.00
risponde un medico infettivologo

 

PRONTI ALL’AZIONE

è un progetto

  logo_anlaids

Testo originale a cura del Terence Higgins Trust

 tht-logo

Marzo 2012