Si tratta di un trattamento che permette di evitare il rischio di essere contagiati dal virus dell’HIV. La conferma arriva da uno studio francese e offre nuove speranze per contrastare l’AIDS e la diffusione dell’HIV, in attesa dalla realizzazione di un vero e proprio vaccino funzionante.

La terapia PrEP, contro la trasmissione del virus HIV, funziona. Adesso arriva la conferma degli scienziati che per mesi hanno lavorato ad uno studio presentato ad Amsterdam in occasione della 22/ma Conferenza internazionale sull’Aids ad Amsterdam. Si tratta di un risultato importantissimo che precede solo quello del vaccino stesso, se mai ci sarà davvero visto che attualmente sono in corso le sperimentazioni cliniche. Ma di cosa si tratta? Vediamo cos’è la Prep e come i ricercatori ne hanno dimostrato l’efficacia.

La conferma di uno studio: la PrEP funziona. “Nuovi studi hanno fornito nuove prove di efficacia della già nota terapia ‘PrEP’, ovvero di ‘profilassi pre-esposizione’ – spiega il presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Stefano Vella. In pratica, in attesa di un vaccino anti-Aids di cui al momento sono in corso prime sperimentazioni cliniche, “i farmaci anti-Aids vengono utilizzati a fine preventivo, allo scopo di evitare che un partner sano possa essere infettato a seguito di rapporti sessuali con partner sieropositivi”.
La sperimentazione. Per giungere alla conferma dell’efficacia della PrEP, l’Agenzia nazionale per la ricerca sull’AIDS e altre malattie sessualmente trasmissibili ha seguito, da maggio 2017, 1435 volontari uomini che assunto o una compressa quotidiana di PrEP o una compressa in caso di rapporti sessuali: in nessun caso sono stati registrati casi di infezione. “Questi risultati permettono di confermare l’ottima efficacia della PrEP visto che è stata somministrata a persone che sono fortemente esposte al rischio di infezione di HIV”, spiega il professor Jean-Michel Molina dell’Ospedale Saint-Louis di Parigi, responsabile della ricerca.

Con il termine PrEP si intente la profilassi pre-esposizione cioè la somministrazione preventiva di farmaci in caso di rischio. Nello specifico, il farmaco utilizzato è il Truvada il cui commercio è stato autorizzato dall’Unione Europea solo un paio di anni fa. Attenzione, la PrEP non è una cura, è un trattamento utile a diminuire il rischio di contagio.

Fonte https://scienze.fanpage.it/hiv-funziona-la-terapia-preventiva-prep-contro-la-trasmissione-del-virus-ecco-cose/