La prevenzione è in Stazione

Iniziativa del I Dicembre – Giornata Mondiale contro l’Aids

 

 

Il primo dicembre si celebrerà la XXX Giornata mondiale contro l’Aids. I numeri dicono che da quando ha avuto inizio l’epidemia, negli Anni Ottanta, sono morti 35 milioni di uomini e donne. Nel 2016 nel mondo avevano l’Hiv 36,7 milioni di persone, i nuovi contagiati erano stati 1,8 milioni. I decessi sono crollati rispetto al momento di maggior aggressività del virus (1,9 milioni nel 2005, un milione nel 2016), ma i contagi restano costanti. L’Italia rispecchia questo andamento: oggi si stimano 130 mila persone con HIV, con 3.600 nuovi casi l’anno. Dopo il Portogallo, il nostro Paese ha la più alta incidenza di Aids tra i Paesi dell’Europa occidentale.

 

Per continuare la nostra mission, proprio il Primo Dicembre, Anlaids Lazio con Grandi Stazioni Rail e Mercato Centrale Roma ha organizzato una giornata dedicata alla Prevenzione partendo da uno slogan semplice ma efficace “Pensa Positivo/ Resta Negativo”.

 

“Si stima che circa il 15% della popolazione con infezione da HIV non sia a conoscenza del proprio stato, e che da questo gruppo di persone abbia origine circa la metà dei nuovi casi di infezione. Fare il test – sottolinea il Presidente Anlaids Lazio, Massimo Ghenzer – è il più grande gesto di responsabilità nei confronti di se stessi e degli altri. Permettere di poterlo eseguire non solo nelle strutture ospedaliere è sicuramente un mezzo per incrementarne gli accessi rispettandone i requisiti scientifici grazie alla presenza dei medici dello Spallanzani con i quali abbiamo attivo un servizio di consulenza per la somministrazione del test rapido nella nostra sede di Via Giolitti 42 – Stazione Termini (su appuntamento).

 

Perché la Stazione? La stazione è un luogo per tutti, un luogo di scambio e di incontri con persone provenienti da ogni parte e, soprattutto in una metropoli come Roma, rappresenta il senso dell’integrazione e della condivisione. In quest’ottica, Anlaids Lazio grazie a Grandi Stazioni Rail e Mercato Centrale Roma – realtà sensibili e ricettive per quanto riguarda tematiche di grande impatto sociale –  vuole lanciare con maggior vigore un messaggio di prevenzione in quanto l’HIV non è di nessuno in particolare, ma potrebbe far parte di tutti coloro che adottano comportamenti a rischio.

 

“Grandi Stazioni Rail è orgogliosa di ospitare negli spazi di stazione questa importante iniziativa di carattere sanitario e sociale – dichiara l’Amministratore Delegato, Silvio Gizzi – Infatti, la stazione, come polo ferroviario e punto di aggregazione, deve svolgere anche una funzione di diffusione culturale e informazione delle persone”.

 

In questo contesto, il primo Dicembre la Stazione Termini aprirà le sue porte ad una serie di iniziative. Si inizierà con il Flash Mob che si svolgerà nella Galleria Gommata; per poi spostarsi nello Spazio Fare del Mercato Centrale Roma per l’incontro con i Giovani Studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado del Progetto Scuole. Nella seconda parte della giornata, si terrà il workshop sulla salute e le buone maniere tenuto dell’Accademia Italiana di Galateo, incentrato sulla cura e il rispetto di sé e degli altri. Dalle ore 18:00 la giornata si concluderà con la presentazione dei nuovi dati sull’infezione e degli obiettivi dell’Associazione per fermarne la diffusione.

 

ANLAIDS, Associazione Nazionale per la Lotta contro l’AIDS, è sorta nel 1985; promuove studi e ricerche sull’AIDS attraverso bandi per borse di studio, dottorati di ricerca e premi scientifici; svolge campagne di prevenzione e di educazione alla salute con la pubblicazione e la diffusione di materiale informativo e attraverso conferenze, dibattiti ed interventi mirati, sia nelle scuole che in luoghi di aggregazione giovanile.

L’ANLAIDS organizza corsi di formazione e di aggiornamento per gli operatori socio-sanitari e per i volontari; sostiene l’attivazione e le attività di case-alloggio per persone con AIDS; collabora con il Servizio Sanitario Nazionale, l’Istituto Superiore di Sanità, le Università e gli Istituti di Ricerca, con Enti ed Associazioni di Volontariato, attraverso progetti ed interventi mirati; dal 1986 organizza annualmente il Convegno “AIDS e Sindromi Correlate”, sugli aspetti clinici, etici e sociali; attiva servizi informativi, di counseling telefonico, di assistenza e consulenza psicologica, legale, sociale e medica. L’ANLAIDS persegue le finalità statutarie mediante le quote versate dai propri soci, i contributi offerti liberamente da cittadini, i fondi raccolti attraverso le sottoscrizioni a campagne pubbliche.